Ven. Lug 12th, 2024

Pantelleria è un’isola siciliana situata al centro del Canale di Sicilia. La posizione geografica e la ricchezza del territorio hanno giocato un ruolo fondamentale nella sua storia: l’hanno resa un immenso patrimonio di biodiversità ma anche luogo di accoglienza dei popoli del Mediterraneo.

Ecco 10 cose da non perdere visitando Pantelleria:

Il Lago Specchio di Venere:

un lago naturale che occupa il cratere di un vulcano, famoso per i suoi fanghi termali e per la sua flora e fauna. Si può fare il bagno nelle sue acque tiepide e ammirare i fenicotteri rosa che lo popolano.

L’Arco dell’Elefante:

una formazione rocciosa a forma di proboscide di elefante che crea un grande arco sul mare. E’ uno dei simboli dell’isola e offre uno scenario suggestivo12

La Sauna Naturale:

una grotta dove fuoriesce vapore acqueo a circa 40°C, creando un effetto sauna naturale. La grotta si trova in una zona panoramica e si raggiunge attraverso un sentiero immerso nella macchia mediterranea.

Le aree archeologiche:

l’isola conserva le testimonianze delle varie civiltà che l’hanno abitata, come i Fenici, i Romani, gli Arabi e i Normanni. Tra i siti più interessanti ci sono il Castello di Pantelleria, il Parco dei Sesi, le tombe puniche e le necropoli romane.

La Balata dei Turchi:

una spiaggia di ciottoli bianchi circondata da scogliere di lava nera, dove si può fare il bagno in un’acqua cristallina. La spiaggia si raggiunge attraverso una strada sterrata e offre una vista mozzafiato sul mare.

La Montagna Grande:

la cima più alta dell’isola, da dove si può godere di una vista panoramica su tutto il territorio. La montagna è ricoperta da una fitta vegetazione e ospita il Parco Nazionale dell’Isola di Pantelleria, dove si possono fare escursioni e ammirare la fauna selvatica.

Le Favare:

delle sorgenti di vapore che fuoriescono dal terreno in alcuni punti dell’isola, creando dei piccoli geyser. Le Favare sono il segno dell’attività vulcanica dell’isola e si trovano in zone isolate e selvagge.

L’enogastronomia:

l’isola è famosa per la sua produzione di vino, in particolare il passito di Pantelleria, ottenuto da uve zibibbo essiccate al sole. Tra le altre specialità locali ci sono i capperi, il cous cous, il pesce, i dolci e i liquori. Si possono visitare le cantine e le aziende agricole e degustare i prodotti tipici.

Il Laghetto delle Ondine:

un laghetto naturale formato da una parete rocciosa che lo separa dal mare. Il laghetto è alimentato dalle onde che lo rinnovano continuamente e offre la possibilità di fare il bagno in un’acqua calma e trasparente. E’ uno dei luoghi più affascinanti e romantici dell’isola.

L’Arte dell’Architettura Dammusara:

l’isola è caratterizzata da un tipo di costruzione tipica chiamata dammuso, una casa in pietra lavica con il tetto a cupola, adatta al clima caldo e secco. I dammusi sono sparsi per tutto il territorio e sono diventati il simbolo dell’identità culturale dell’isola. Si possono visitare o anche affittare per soggiornare.

Di Giuseppe Cianci

Sono Giuseppe, 66 anni, fotografo per passione, webmaster, writer ed amante dei viaggi. Amo la mia Sicilia, che io considero l'isola più bella al mondo. Come blogger, racconto di tutto quello che mi interessa, dagli eventi ai viaggi, dalla politica alla difesa dei diritti dei più deboli. Scrivo in modo diretto, mi piace avere sempre un tono di voce cordiale e sincero.

error: Content is protected !!