Mar. Apr 23rd, 2024

Sampieri, situato a circa 20 km da Marina di Ragusa in direzione Portopalo, è un suggestivo borgo marinaro che conserva il fascino di un tempo. Questa borgata ha una storia che risale al VI secolo a.C., quando era conosciuta come “Ampolline”, un nome derivante dal Tempio di Apollo che si pensa sorgesse nei pressi dell’attuale Punta Pizziddu.

Nel XIII secolo, i geografi arabi la menzionavano come “Marsa Siklah”, ovvero Porto di Scicli, probabilmente perché era scelto come attracco per le imbarcazioni provenienti dal Nord Africa. L’economia di Sampieri è stata sempre basata sulla pesca e sul commercio, come testimoniano i numerosi magazzini nei pressi della costa, oggi trasformati in abitazioni.

La Spiaggia dei Colori

La spiaggia di Sampieri, conosciuta come la “spiaggia dei colori”, è una spettacolare sinfonia di cromatismi tra Marina di Ragusa e Portopalo. Le sfumature del mare e del cielo, la sabbia color oro deserto, le piccole dune naturali e i contorni della fornace Penna creano un paesaggio mozzafiato. Questa fornace, ma in generale tutto il borgo, è un luogo amato dalla produzione televisiva del Commissario Montalbano.

La Fornace Penna

La Fornace Penna, o “Pisciotto”, è un altro luogo di interesse a Sampieri. Costruita nel 1909 dall’ingegnere Ignazio Emmolo, qui si producevano laterizi che venivano esportati in tutto il Mediterraneo. Distrutta nel 1924 a causa di un incendio doloso, oggi è una affascinante struttura architettonica sul mare, protetta dal vincolo di archeologia industriale e dal vincolo paesaggistico esteso a tutta la contrada Pisciotto.

Sampieri Oggi

Oggi, Sampieri è una meta turistica molto amata, che rimane fedele a se stessa nel tempo, conservando le caratteristiche del borgo marinaro di un tempo. Che siate amanti della sabbia o preferiate la zona rocciosa a ovest del borgo, Sampieri offre un contesto paesaggistico variegato e affascinante.

In conclusione, Sampieri è un luogo ricco di storia, bellezza naturale e fascino marinaro. Una visita a questo borgo del ragusano è un’esperienza indimenticabile, un tuffo nel passato e un’occasione per godere delle meraviglie naturali della Sicilia.

Di Giuseppe Cianci

Sono Giuseppe, 66 anni, fotografo per passione, webmaster, writer ed amante dei viaggi. Amo la mia Sicilia, che io considero l'isola più bella al mondo. Come blogger, racconto di tutto quello che mi interessa, dagli eventi ai viaggi, dalla politica alla difesa dei diritti dei più deboli. Scrivo in modo diretto, mi piace avere sempre un tono di voce cordiale e sincero.

error: Content is protected !!