Gio. Apr 18th, 2024

La Cattedrale di Monreale, conosciuta anche come Duomo di Santa Maria Nuova, è un capolavoro dell’architettura e dell’arte che si trova a Monreale, nella città metropolitana di Palermo, in Sicilia.

Storia e Fondazione

La costruzione della cattedrale iniziò nel 1174 per volere di Guglielmo II d’Altavilla, re di Sicilia dal 1166 al 1189. Secondo la leggenda, Guglielmo II, mentre era a caccia nei boschi di Monreale, si addormentò sotto un carrubo. In sogno gli apparve la Madonna, a cui era molto devoto, che gli rivelò il segreto di un tesoro nascosto nel luogo dove stava dormendo. Guglielmo ordinò di scavare nel luogo indicato e, una volta trovato il tesoro, decise di utilizzarlo per la costruzione del Duomo di Monreale.

Architettura e Arte

La cattedrale è famosa per i suoi ricchi mosaici bizantini che decorano l’interno. Questi mosaici, realizzati da maestri mosaicisti greco-bizantini, rappresentano una delle espressioni più alte dell’arte bizantina.

La cattedrale è un esempio di fusione di diversi stili architettonici, tra cui lo stile normanno, rinascimentale e barocco. Questa combinazione di stili ha dato vita a un edificio di straordinaria bellezza e ricchezza artistica.

Il Chiostro di Monreale

Dalle terrazze del Duomo è possibile ammirare lo stupendo Chiostro appartenente al complesso dell’abbazia benedettina di Santa Maria la Nuova, fondata nel 1174 per volere del re normanno Guglielmo II, un esempio stupendo di architettura bizantina in terra siciliana.
Di forma quadrata, funge da perno di tutto il complesso abbaziale che si sviluppa intorno ad esso. È ritmato da arcate sostenute da piccole colonne decorate a mosaico con motivi geometrici e floreali.

Riconoscimenti

Nell’agosto del 1926, papa Pio XI elevò la cattedrale alla dignità di basilica minore. Dal 3 luglio 2015, la Cattedrale di Monreale è parte del Patrimonio dell’umanità UNESCO, nell’ambito dell’Itinerario arabo-normanno di Palermo e le cattedrali di Cefalù e Monreale.

Conclusione

La Cattedrale di Monreale è un gioiello di fede, arte e architettura. È un luogo che racconta la storia di un’epoca e di un popolo, e che continua a incantare i visitatori con la sua bellezza senza tempo.

Di Giuseppe Cianci

Sono Giuseppe, 66 anni, fotografo per passione, webmaster, writer ed amante dei viaggi. Amo la mia Sicilia, che io considero l'isola più bella al mondo. Come blogger, racconto di tutto quello che mi interessa, dagli eventi ai viaggi, dalla politica alla difesa dei diritti dei più deboli. Scrivo in modo diretto, mi piace avere sempre un tono di voce cordiale e sincero.

error: Content is protected !!