Dom. Giu 16th, 2024
Banchi a rotelleSvenduti a 1 euro i banchi a rotelle

Durante la pandemia di Covid-19, lo Stato ha acquistato dei banchi a rotelle per le scuole, pensati per garantire la sicurezza e il distanziamento tra gli studenti. Questi banchi, tuttavia, sono stati giudicati inadeguati e scomodi per l’attività didattica dalla maggior parte degli istituti scolastici, che li hanno rimandati al mittente.

Oggi, questi banchi a rotelle, che erano costati circa 150 euro l’uno, giacciono soprattutto nei magazzini di Comuni e Province. Ma un piccolo centro del padovano, Bagnoli di Sopra, ha deciso di dare nuova vita a questi banchi, acquistandone un centinaio al prezzo simbolico di un euro l’uno.

Una nuova vita per i banchi a rotelle

Il sindaco di Bagnoli, Roberto Milan, ha accolto l’offerta della Provincia di Padova, che aveva 600 banchi a rotelle nei propri magazzini. Questi banchi, mai usati e ancora da montare, troveranno spazio nella sala dell’ex base dell’Aeronautica di San Siro, dove verranno utilizzati per allestire una grande sala riunioni.

“Sono sedie nuove, mai usate, certificate, e certamente adatte al nostro scopo” ha detto il sindaco Milan. “Con questo acquisto – ha aggiunto – arriviamo a 400 posti a sedere. Se fossero state comprate nuove avremmo speso molto di più”.

Il ricordo dei banchi a rotelle

I banchi a rotelle saranno ricordati come uno dei flop più clamorosi del governo Conte II. Fortemente voluti dall’allora ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, questi banchi speciali avrebbero dovuto aiutare, insieme a rigorose norme igieniche, a limitare la diffusione del Covid-19 nelle scuole.

Oggi, questi banchi a rotelle tornano in vita, non per lo scopo cui erano stati pensati, ma per un nuovo utilizzo, simbolo di una ripartenza dopo i mesi drammatici della pandemia.

Di Giuseppe Cianci

Sono Giuseppe, 66 anni, fotografo per passione, webmaster, writer ed amante dei viaggi. Amo la mia Sicilia, che io considero l'isola più bella al mondo. Come blogger, racconto di tutto quello che mi interessa, dagli eventi ai viaggi, dalla politica alla difesa dei diritti dei più deboli. Scrivo in modo diretto, mi piace avere sempre un tono di voce cordiale e sincero.

error: Content is protected !!