Gio. Apr 18th, 2024
  • La perequazione pensioni è il meccanismo che adeguata gli assegni pensionistici all’inflazione. Per il 2024, è previsto un aumento delle pensioni basato sul nuovo indice Istat (provvisorio), che l’Istat ha comunicato di essere al 5,4%. Il ministro dell’Economia ha firmato oggi il decreto che conferma l’indice di perequazione a partire dal 1 gennaio 2024.
  • L’indice di perequazione del 5,4% sarà riconosciuto solo ai pensionati che ricevono fino a quattro volte il minimo, mentre per valori superiori l’adeguamento si ridurrà sempre più. Gli aumenti si applicheranno ai valori definitivi del 2023, che diventeranno tali a inizio dicembre, quando verrà applicato l’adeguamento all’inflazione accertata del 2022: finora è stato utilizzato l’indice provvisorio del 7,3%, mentre a dicembre si applicherà l’8,1%, con riconoscimento degli arretrati per tutto l’anno in corso.
  • Nel 2024 il meccanismo di adeguamento dei trattamenti pensionistici alla variazione del costo della vita sarà analogo a quello utilizzato quest’anno, tranne che per l’aliquota applicata ai trattamenti di importo complessivo superiore a dieci volte il minimo Inps. Ciò comporta che l’aumento del 5,4% sarà riconosciuto solo ai pensionati che ricevono fino a 2.100 lordi come da tabella che segue:
Fascia di importo pensionisticoAliquota di indicizzazione
fino a 4 volte il minimo100%
fra 4 e 5 volte il minimo85%
tra 5 e 6 volte il minimo53%
tra 6 e 8 volte il minimo47%
fino a 10 volte il minimo37%
oltre 10 volte il minimo22%

Di Giuseppe Cianci

Sono Giuseppe, 66 anni, fotografo per passione, webmaster, writer ed amante dei viaggi. Amo la mia Sicilia, che io considero l'isola più bella al mondo. Come blogger, racconto di tutto quello che mi interessa, dagli eventi ai viaggi, dalla politica alla difesa dei diritti dei più deboli. Scrivo in modo diretto, mi piace avere sempre un tono di voce cordiale e sincero.

error: Content is protected !!